Ci sono esperienze di immigrazione positive?


Si, per esempio il Canada, per i suoi programmi di sponsorship che permettono ai richiedenti asilo e ai migranti di arrivare legalmente nel paese, se qualcuno fa loro da garante. Ma anche la Colombia negli ultimi anni ha dato prova di lungimiranza, sperimentando politiche innovative per affrontare l'arrivo di milioni di profughi venezuelani a partire dal 2014.
In passato per esempio Bogotá aveva dato la possibilità di estendere la validità dei documenti scaduti ai venezuelani che si erano rifugiati nel paese.

L'8 febbraio il presidente colombiano Iván Duque ha annunciato che sarà concessa una protezione temporanea per 1,7 milioni di venezuelani residenti in Venezuela. L'alto commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati Filippo Grandi ha definito la decisione "storica". Attualmente vivono in Colombia quasi due milioni di rifugiati venezuelani, la metà dei quali senza documenti.
 In base alla nuova misura, coloro che sono entrati in Colombia senza permesso prima del 31 gennaio hanno diritto a regolarizzare la loro posizione. Chi ha già il permesso di soggiorno non lo dovrà rinnovare per dieci anni.


Laura Pugnaghi, Modena, 28 Febbraio 2021